Login

 
 

Non serve il notaio per la cessione di quote di Srl.

È possibile effettuare senza notaio la cessione di quote di una srl si può fare con il commercialista che mediamente è sempre più economico del notaio.

È rimasta nella concezione di molti che per trasferire le quote di partecipazione in una S.r.l. (Società a responsabilità limitata) si sia costretti a rivolgersi ad un Notaio, con un esborso notevole per gli onorari professionali da pagare.

La cessione di quote di S.r.l. può essere fatta da un commercialista o anche dagli altri soggetti iscritti all'Albo dei Dottori Commercialisti che sono autorizzati e legittimati a certificare le procedure di trasferimento di partecipazioni delle S.r.l.. La redazione della scrittura o dell'atto di trasferimento (oneroso) di eventuali quote e la conseguente registrazione presso l'Agenzia delle Entrate nonché l'iscrizione nel Registro delle imprese (presso la Camera di Commercio) ai fini della sua opponibilità verso i terzi (art. 36, co. 1 bis L.133/2008) saranno fatte in economia da un commercialista.

Oggi la procedura di iscrizione e registrazione, completamente informatizzata, rende non necessaria la figura del notaio e permette una semplificazione delle procedure. Questa premessa è una forte spinta alla liberalizzazione del settore nell'ottica di una sua modernizzazione e una riduzione delle costose e burocratiche procedure che interessano spesso la vita delle società di medie e piccole dimensioni.

Grazie alla Legge 133/2008 già dal 2008 la cessione di quote di S.r.l. può essere assistita da un dottore commercialista permettendo un risparmio rispetto agli elevati costi notarili solitamente richiesti.

La possibilità di trasferire le quote è tale solo per soggetti interessati che siano esclusivamente i soci di una S.r.l. che intendono trasferire la propria quota per atto (o scrittura) tra vivi ed a titolo oneroso. Solo in questo caso la procedura eseguibile dal commercialista è alternativa a quella tradizionale presso il un notaio.

Le cose che avrebbe fatto anche il notaio le fa il commercialista. Ecco cosa farà il commercialista, se sceglierete con lui, procederà a: verificare l'identità e la capacità di agire delle parti nonché, nel caso di soggetti diversi dalle persone fisiche, i relativi poteri di rappresentanza. Procederà a verificare il diritto di proprietà, da parte del cedente, delle quote e a esaminare il regime patrimoniale coniugale del cedente, avendo riguardo all'eventuale esistenza di regime di comunione di beni. Infine procederà ad accertare l'assenza di eventuali diritti di terzi o di vincoli di Statuto che rendano l'atto inefficace o inopponibile assicurandosi che l'atto non sia contrario al buon costume e all'ordine pubblico.

Documenti richiesti da anticipare e poi esibire in originale al momento della conclusione del passaggio sono: una copia del documento identità e del codice fiscale delle Parti, copia dello statuto aggiornato e di (eventuali) patti parasociali; visura aggiornata della società, dichiarazione del regime patrimoniale coniugale delle Parti (in caso di comunione legale, fotocopia del documento d'identità e codice fiscale del coniuge) e infine eventuale dichiarazione di rinuncia alla prelazione da parte degli altri soci che non intervengono nella cessione delle quote.

Il tempo necessario per una per l'evasione della pratica di cessione quote di srl è di 2 giorni lavorativi dalla data di apposizione di tutte le firme digitali sull'atto (in formato PDF/A).
La cessione ha effetto dal giorno stesso in cui viene firmata e marcata temporalmente dal Dottore Commercialista.

Cambiolavoro S.r.l. Via Jacopo Palma, 11 - 20146 Milano - Italia
P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151

Partners:

Professione casa   casa da vendere
 CHI SIAMO : SERVIZI : CONDIZIONI D'USO : NOTE LEGALI :  : PAGAMENTI : CONTATTACI : LINK UTILI  : WWW.TROVANOTAIO.IT : WWW.TROVACOMMERCIALISTA.IT : WWW.TROVAAVVOCATO.IT : MAPPA DEL SITO
© 2008 - 2015 TROVA NOTAI/AVVOCATI/COMMERCIALISTI  All rights reserved.
Cambiolavoro S.r.l. P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151
Home Page